iFood/ Libri e cucina/ Lievitati dolci e salati/ Salate/ Senza uova/ Viaggi e Cucina

Il sapore dei libri: Cheeseburger con bacon e patate dolci fritte

Il migliore interprete dei sogni è chi li fa
Charles Bukowski

Mi piace iniziare ogni articolo con una citazione, qualcosa che rifletta uno degli ingredienti principali della ricetta, oppure il mood particolare che avevo durante la preparazione, trovo sia un modo per connettere tra di loro i ricordi e le sensazioni. Detto questo vi chiederete allora cosa centra il sapore dei libri con un Cheeseburger con bacon, e il tutto a sua volta con una citazione di Bukowski… Qualche anno fa, quando ancora studiavo Psicologia, ho conosciuto Erika, una ragazza con uno smodato amore per i libri (ne aveva anche già scritto qualcuno, nonostante fosse giovanissima), e mentre Viviana e io aprivamo la nostra piccola pagina delle Ciliegine lei apriva una pagina per condividere stralci delle sue opere e consigli su letture assolutamente da fare. Dopo la laurea un po’ ci siamo perse, ma poi un paio di mesi fa anche Erika ha aperto un blog, La Spaccialibri, e da lì è nato il nostro progettino, Il sapore dei libri! Si tratta di una rubrica mensile, in cui lei si occupa della parte più intellettuale mentre io penso al gusto…ogni mese esamineremo un autore, qualcuno più “datato” e qualcuno più moderno, e insieme cercheremo di definire un piatto che ben si abbini al suo stile di scrittura. Per questo primo appuntamento Erika ha scelto Bukowski, un autore dallo stile deciso, schietto, nudo e crudo, che può essere annoverato alla corrente del realismo sporco…ed è qui che entra in gioco il Cheeseburger con bacon. Leggendo la sua descrizione di Bukowski mi sono immaginata un panino, di quelli porchi, goduriosi e senza tanti fronzoli, ma senza rinunciare a fare tutto homemade – solo perchè ci si concede qualche vizio non si deve rinunciare alla bontà delle preparazioni fatte interamente da 0.

Di comune accordo abbiamo scelto un bel Cheeseburger, tantissime patate fritte e una bella birra ghiacciata. I panini li ho realizzati seguendo una ricetta di iFood, la polpetta è un misto manzo e salsiccia, poi bacon grigliato, fettine di scamorza, il ketchup homemade (adattato da una ricetta di Francesca)…un vero vizio da concedersi ogni tanto!

IMG_0436

5.0 from 2 reviews
Cheeseburger con bacon e patate dolci fritte
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Author:
Recipe type: Pranzo
Cuisine: Americana
Serves: 4
Ingredients
Per i buns
  • 250 g di farina 0
  • 7 g di lievito di birra fresco
  • 5 g di sale fino
  • 25 g di burro morbido, a temperatura ambiente
  • 25 g di zucchero
  • 50 ml latte intero freddo
  • 140 ml acqua fredda
Per il ketchup piccante di Francesca
  • 85 g di concentrato di pomodoro
  • 60 g di miele d'acacia
  • 50 ml di aceto di vino bianco
  • 30 ml di acqua
  • ½ cucchiaio di zucchero
  • ½ cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di paprika piccante in polvere
Per il Cheeseburger
  • 150 g di salsiccia di maiale di buona qualità
  • 100 g di macinato di manzo
  • 8 fette di scamorza affumicata
  • 8 fette di bacon
  • 1 patata dolce
  • olio per friggere
  • sale e pepe
  • dip alla senape
Instructions
Per i buns
  1. Nella planetaria versate la farina.
  2. In un bicchiere intiepidite il latte, unitevi il lievito, lo zucchero e fate sciogliere.
  3. Versate il latte nella farina avviando la planetaria con il gancio.
  4. Impastate pian piano, aggiungendo poi l'acqua poco alla volta (nella ricetta erano indicati solo 70 ml di acqua, ma a me ne sono serviti 140, per cui regolatevi in base a quanta ne assorbe la vostra farina)
  5. Continuante per una quindicina di minuti almeno e aggiungete il burro un po' per volta e il sale, facendo in modo che venga assorbito prima di aggiungerne altro.
  6. Una volta che l'impasto è pronto copritelo con un telo di cotone e fatelo lievitare nel forno con la lucina accesa per 2 ore, fino al raddoppio.
  7. Quando è raddoppiato stendetelo sul piano di lavoro, schiacciatelo con le mani e ricavatene delle porzioni da circa 70 g ciascuna, formate dei panini, posizionateli ben distanziati su una placca con carta da forno e fateli lievitare altri 30 minuti nel forno spento.
  8. Dopo la seconda lievitazione spennellateli con il latte e infornateli nel forno caldo a 180° per circa 30 minuti - devono essere ben dorati in superficie.
  9. Sfornateli e fateli raffreddare su una griglia, poi tagliateli a metà a procedete con la composizione del Cheeseburger.
Per il ketchup piccante
  1. In un pentolino riunite tutti gli ingredienti, mescolate per bene e portate a bollore.
  2. Fate cuocere dal bollore per 25 minuti rigirando spesso, poi lasciate raffreddare.
Per il Cheeseburger
  1. In una ciotola sgranate la salsiccia e unitela al macinato di manzo, salate e pepate a piacere e poi formate delle palline da appiattire con le mani - devono essere circa della dimensione dei panini.
  2. In una padella bella calda fate cuocere le polpette da un lato, poi giratele e adagiate sul lato già cotto 2 fettine di scamorza affumicata che così si scioglieranno.
  3. Nella stessa padella fate poi abbrustolire il bacon.
Per assemblare
  1. Sbucciate una o due patate dolci, tagliatele a listarelle e friggetele in una pentola con olio ben caldo. Fatele dorare per bene, poi scolatele, asciugatele dall'olio in eccesso e salatele - potete anche aggiungere qualche spezia, come una spolveratina di paprika.
  2. Spalmate le due metà del panino con il dip alla senape.
  3. Sulla metà inferiore appoggiate poi il bacon abbrustolito, la polpetta con il formaggio, abbondante ketchup piccante e qualche bastoncino di patate fritte, chiudete con la metà superiore del panino.
  4. Buon pranzo!

 

E dopo esservi gustati questo bel Cheeseburger andate a trovare Erika che vi racconterà tanti dettagli interessanti sullo scrittore che mi ha ispirato questa delizia! E vi aspettiamo il mese prossimo per un nuovo Sapore dei libri!

 

You Might Also Like

16 Comments

  • Reply
    tizi
    8 marzo 2016 at 17:39

    adoro i burger fatti in casa e il tuo sembra davvero super goloso! se lo avessi qui lo spazzolerei tempo zero 😉
    un bacio cara e buona festa della donna <3

    • Reply
      Chiara
      8 marzo 2016 at 18:34

      Io sabato a pranzo ne ho spazzolati ben 1 e mezzo, dopo di che ho dichiarato forfait…mi sembrava di rotolare tanto ero piena, ma non riuscivo proprio a smettere di mangiare! E poi quelle patatine dolci fritte ci stavano proprio bene 🙂 un abbraccio dolcezza, buona festa della donna!

  • Reply
    saltandoinpadella
    8 marzo 2016 at 17:56

    In effetti conoscendo i libri di Bukowski, penso che non potevi scegliere una ricetta più azzeccata. Hai detto bene, ci voleva qualcosa di porco 🙂 non sai che voglia ho di addentare questo panino

    • Reply
      Chiara
      8 marzo 2016 at 18:24

      Onestamente Bukowski lo conosco poco, ma per fortuna i miei hanno letto molti dei suoi libri, quindi mi sono affidata a loro e alla descrizione di Erika per ideare questo panino porcoso! Era davvero delizioso, ne mangerei uno anch’io se ne fosse avanzato qualcuno…un abbraccio!

  • Reply
    Laura e Sara pancettabistrot
    8 marzo 2016 at 17:57

    Punto primo adoriamo quel sudicio ubriacone di Bukowski e il suo stile diretto e ruvido!! Che carina l’idea di questa rubrica, ci gusta tantissimo 🙂 Ottima scelta questo bel panino bello carico, perché ammettiamolo, una volta ogni tanto ci vogliono proprio tutte quelle calorie lì, non una di meno^^ E allora sporchiamoci le mani e riempiamoci la pancia con questo godurioso panino!!!
    Delizioso e bellissimo Chiara, crediamo proprio che Bukowski apprezzerebbe tantissimo!
    Un abbraccio grandissimo <3

    • Reply
      Chiara
      8 marzo 2016 at 19:37

      Io lo conosco poco, ma mi sono lasciata ispirare dai racconti della mia amica e dei miei genitori, che invece hanno letto molti dei suoi libri, ed è venuto fuori un panino veramente goduriosissimo! Ne mangerei uno anche ora, anzi più lo vedo sui social più mi viene fame, peccato che ormai da sabato non siano rimaste neanche le briciole dei buns…però le calorie me le sono godute tutte, in compagnia della mia dolce metà, divertendoci come matti a fare a gare a chi riusciva a finirlo senza sbrodolarsi le salse addosso.
      Sono felicissima di essere riuscita a centrare appieno l’obbiettivo di rispecchiare un autore in un piatto!
      Vi abbraccio forte forte Pancettine <3

  • Reply
    Alessandra
    8 marzo 2016 at 18:35

    Adoro i panini come questo, soprattutto se homemade, e mi piace da morire questo nuovo progetto! Cibo e letteratura sono da sempre legati a filo doppio e l’idea di questa rubrica è azzeccatissima!
    Ottima scelta per questa prima uscita, sia del panino che dell’autore 😉
    Bacio

    • Reply
      Chiara
      8 marzo 2016 at 19:41

      I panini homemade sono proprio il top…purtoppo fare tutto, dal panino fino alle salse richiede tanto tempo, ma poi si ottengono dei piatti veramente succulenti! Cibo e letteratura mi hanno sono due delle mie passioni da sempre, e unirle in questa rubrica, per di più con una cara amica, è anche meglio!
      Ti abbraccio forte Ale <3

  • Reply
    Erika - La Spaccialibri
    9 marzo 2016 at 0:00

    Ciao Chiara!!! Finalmente si parte con questa rubrica! ^^ Certo che però rileggere la ricetta a quest’ora non è stata una mossa azzeccata, è tornata la fame. Bukowski approverebbe il super panino godurioso! =D

    • Reply
      Chiara
      10 marzo 2016 at 14:38

      Eri quel panino me lo sto ancora sognando a distanza di una settimana! Era buonissimo e sarebbe stato un piacere dividerlo con te non solo virtualmente ? ti abbraccio e non vedo l’ora di iniziare a pensare alla nuova ricetta!

  • Reply
    Laura
    11 marzo 2016 at 23:12

    Questa rubrica non può che rendermi felice! Libri e cibo hanno più cose in comune di quel che si pensi.
    Brava Chiaretta, proprio una bella iniziativa. Sarò un’assidua lettrice!
    Bacio

    • Reply
      Chiara
      19 marzo 2016 at 15:18

      Laura grazie! Detto da te che tieni da un sacco le tue letture golose lo trovo davvero un super complimento 🙂 spero che questa rubrica ci dia grandi soddisfazioni! Un abbraccio grande <3

  • Reply
    Lilli nel paese delle stoviglie
    18 marzo 2016 at 17:13

    chiara ma che bello, sono una lettrice compulsiva, malata direi, e mi segno sempre le frasi di cucina o sul tema cibo in generale, nei libri che leggo, ne ho tantissime, le conservo con cura, voi associate libro e piatto altrettanto bello e interessante! sei partita con il botto un piatto che conquista, godurioso, conviviale, mi addenterei il monitor! un bacione

    • Reply
      Chiara
      19 marzo 2016 at 15:24

      Lilli non addentare il monitor, piuttosto ti faccio un pacco express con un godurioso panino! Libri e cucina sono due parti immense della mia vita, e mi fa piacere che tante amiche condividano la mia stessa passione ^^ ti abbraccio forte, buon weekend <3

  • Reply
    Francesca
    1 aprile 2016 at 13:24

    Sono felicissima di essere entrata nel vostro panino e che il ketchup homemade vi sia piaciuto. grazie ciliegine, vi sbaciucchio!

    • Reply
      Chiara
      12 aprile 2016 at 18:54

      Francy la tua ricetta era davvero strepitosa e che velocità nel prepararla! Credo proprio che la riutilizzerò molto spesso ^^ bacini!

    Leave a Reply

    Rate this recipe:  

    This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.