Salate/ Senza uova/ Viaggi e Cucina

Una ciotola di riso saltato con gamberi all’aglio e lime sognando la Malesia

Cucinare è viaggiare stando comodamente a casa propria. Scegli gli ingredienti, li abbini tra di loro, li mescoli, accendi il fuoco e aspetti che avvenga la magia. Poi lo modifichi, cerchi accostamenti che facciano risaltare maggiormente l’ingredienti principe…nuovi giochi, nuovi sapori, emozioni ed è qui che il viaggio entra nel vivo. Fa affiorare ricordi, immagini, odori, rumori di viaggi passati e che resteranno sempre nel cuore. Pensando agli abbinamenti che si possono fare tra coppie di ingredienti nasce SEDICI: L’alchimia dei sapori – un contest organizzato mensilmente da sei blogger. Hanno preso spunto dal libro “La grammatica dei sapori” di Niki Segnit, in cui l’autrice ha tentato di creare un metodo di approccio ai sapori, una vera e propria scuola di composizione culinaria, partendo da 99 sapori di base, suddivisi in 16 famiglie di sapori simili, ognuna collegata alla seguente in base alle sensazioni che provoca al palato.

IMG_4540

La prima tappa di questo viaggio alla scoperta degli abbinamenti tra sapori di base è la famiglia degli agrumati: arancia, limone, cardamomo, zenzero, pompelmo e il mio preferito, il lime! Viene definito il più duro e pungente degli agrumi, ma io lo trovo pazzesco: frizzante, aromatico, con una nota di menta, dona freschezza a ogni piatto, dolce o salato. Per il piatto proposto mi sono ispirata ai sapori e colori della Malesia, di cui mi innamorai nel 2007 durante un viaggio con lo zaino in spalla assieme ai miei genitori. Ho scelto dei gamberi marinati nell’aglio e lime e saltati con il riso, un classico delle Isole Perhentian. Il tocco in più che ho voluto aggiungere è stata la scorza di un lime a crudo una volta terminato il piatto, conferendogli piccole esplosioni di sapore a ogni boccone. Ho trovato l’abbinamento tra il lime e i gamberi davvero particolare: il sapore ricco e la consistenza grassa dei gamberi si sposano alla perfezione con la nota pungente e agrumata del lime (presente sia con il succo che con la scorza, ma senza mai risultare troppo invadente) che spezza la morbidezza del piatto…provatelo, non ne rimarrete delusi!

IMG_4539

Riso saltato con gamberi all’aglio e lime

Ingredienti per 4 porzioni:
400 gr di gamberi freschi
il succo di 2 lime
la scorza di 2 lime
2 cucchiai di salsa di soia
1 cucchiaio di zucchero di canna integrale
2 spicchi d’aglio
400 gr di riso basmati
1 cipollotto
sale e olio q.b.

IMG_4533

Procedimento: sciacquate velocemente il riso sotto l’acqua corrente fredda, mettetelo in una pentola, aggiungete 500 ml di acqua fredda, un cucchiaio di olio, la scorza di un lime e portate ad ebollizione. Una volta arrivato ad ebollizione abbassate la fiamma al minimo fino a quando il riso abbia non avrà assorbito tutta l’acqua – di tanto in tanto mescolate e verificate la cottura. Quando sarà cotto toglietelo dal fuoco e versatelo in uno scolapasta e sciacquatelo nuovamente per rimuovere l’amido. Lasciate raffreddare il riso a temperatura ambiente.

Per i gamberi: sgusciate i gamberi, eliminate teste e carapace, incidete il dorso con un coltellino ed estraete il filino nero; sciacquateli e sistemateli in una ciotola insieme alla salsa di soia, lo zucchero di canna, 2 spicchi d’aglio schiacciato e il succo spremuto dei due lime. Mescolate in modo da amalgamare tutti gli ingredienti, coprite con della pellicola e lasciate marinare in frigo per 1 ora. Trascorso il tempo di riposo della marinata tagliate molto finemente il cipollotto e fatelo rosolare in nella wok insieme all’olio d’oliva. Quando il cipollotto comincia ad imbiondire aggiungete i gamberoni con tutta la marinata e fate saltare a fuoco vivace per 3-4 minuti, aggiungete invece il riso e fate saltare il tutto ancora un paio di minuti in modo che i sapori si amalgamino per bene. Impiattate il riso nelle ciotole, aggiungete sopra i gamberi e grattugiate sopra qualche filo di scorza di lime. Buon appetito 🙂

IMG_4534

IMG_4535

Con questa ricetta partecipo al contest “l’Alchimia dei sapori“: la famiglia sono gli agrumati e l’abbinamento lime – frutti di mare.

sedici_agrumati_zpsunp99msj

 

You Might Also Like

7 Comments

  • Reply
    Alessandra
    7 Marzo 2015 at 14:54

    Grazie, Chiara, per la tua ricetta e la partecipazione al nostro contest! Hai centrato in pieno lo spirito di condivisione dei sapori, spiegando così bene il gusto “grasso” del gambero e quello pungente del lime, e il loro felice matrimonio! 😀

    • Reply
      lacilieginasullatorta
      7 Marzo 2015 at 15:27

      Grazie a voi che avete creato questo contest così innovativo e divertente che permette di imparare tante cose nuove sui sapori!
      E poi gli esperimenti culinari che mi permettono di tornare ai miei viaggi intorno al mondo sono tra quelli che più adoro.

  • Reply
    Irene Prandi
    7 Marzo 2015 at 17:35

    Eh Chiara, mi sembra davvero di aver viaggiato insieme a te! Anch’io credo che un piatto sia un viaggio nei sapori e anche nella cultura di un paese per conoscere e condividere! Mi hai davvero conquistata!

    • Reply
      lacilieginasullatorta
      7 Marzo 2015 at 17:55

      Le tue parole sono davvero molto dolci!
      Grazie, e al prossimo viaggio…
      un bacio, Chiara

  • Reply
    betulla
    8 Marzo 2015 at 9:32

    Grazie per questo viaggio/ricetta…i tuoi ricordi colorano questo piatto molto interessante! Grazie per aver deciso di giocare con noi! a #Sedici!

    • Reply
      lacilieginasullatorta
      8 Marzo 2015 at 9:42

      Grazie a voi che mi avete letta e avete viaggiato con me!
      Un bacio,
      Chiara

  • Reply
    Vegan pancakes all'avena con sciroppo d'acero | Ciliegine Rosse
    27 Giugno 2017 at 12:53

    […] mille gusti da soddisfare e sapori da abbinare…un giorno cucino gamberi in perfetto stile asiatico e la settimana dopo essere una delicatissima pasticcera che sforna dolci aggraziati; posso […]

  • Leave a Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.