Crostate/ Re-Cake/ Senza uova

ReCake: Una torta di ciliegie per una ciliegina

Anche questo mese, partecipando al progetto di Re-Cake, vi propongo una ricetta decisamente nuova per i sapori che vengono miscelati assieme…

Non sono molto brava a scrivere le riflessioni che mi vengono quando cucino. E anche questa volta infatti faccio un po’ fatica ad esprimere linearmente ciò che ho provato preparando questa torta. I dolci di solito sono il modo attraverso cui preferisco raccontare me stessa e soprattutto con cui esprimere i miei sentimenti. Per me regalare una torta è come regalare un abbraccio. Adoro collezionare ricette che mi spingono a provare tecniche sempre nuove, ma soprattutto adoro associare le ricette alle persone. Quando salvo una ricetta da sperimentare mi piace sempre personalizzarla leggermente, ma ancora di più mi piace dedicarla a qualcuno. Le torte per il mio turno di Emergenza della Croce Blu per esempio sono sempre cioccolatose, perché servono tante energie per fare i soccorritori, ma ancora di più per stare svegli fino a mezzanotte a fare delle chiacchiere. Per la mia mamma e il mio papà ci sono le torte salutiste, con poco zucchero e poco burro – anche se in realtà a mio padre piace tantissimo quando preparo la mousse al mascarpone o la ganache al cioccolato. Per il mio moroso e la sua famiglia, e anche per le mie amiche, ci sono torte stravaganti, estrose e con cui mi posso sbizzarrire nell’accostare gusti diversi.

Ma questa torta, la Cherry Pie, è per il mio blog!

Dopotutto sono una Ciliegina sulla torta! E come se questo non bastasse, vivo in provincia di Modena, patria dell’aceto balsamico e delle ciliegie di Vignola… Per il progetto di ReCake ho seguito la ricetta alla lettera, semplicemente dimezzando le dosi proposte, perché ho usato una tortiera da 22 cm. Ho però voluto accompagnare la crostata con della panna montata, seguendo la tradizione che hanno nelle pasticcerie austriache.

IMG_4432

Ingredienti per il ripieno: 

750 gr di ciliegie denocciolate
110 gr di zucchero di canna
1 cucchiai di miele
1 e 1/2 cucchiai di aceto balsamico DOP di Modena
1 bacca di vaniglia
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
37,5 gr di farina 00
1/2 cucchiai di maizena
1 e 1/2 cucchiai di burro sciolto

Ingredienti per la pasta:
330 gr di farina 00
115 gr di burro da frigo
1 cucchiaio di zucchero
10 cucchiai di acqua fredda
1/2 cucchiaino raso di sale fino
1/4 cucchiaino di pepe macinato

Ingredienti per la glassa: 1 uovo sbattuto
1 cucchiaio d’acqua
zucchero di canna q.b.

Per accompagnare la torta: 250 ml di panna montata zuccherata

Procedimento: Il ripieno l’ho preparato circa 4 ore prima della frolla, visto per deve essere ben raffreddato. Ho messo tutti gli ingredienti in una pentola antiaderente dal fondo spesso e li ho fatti cuocere a fuoco medio-alto. Le ciliegie le ho denocciolate e poi le ho tagliate a metà, lasciandone però una decina intere. [La bacca di vaniglia non va messa intera, ma vanno raschiati i semini e messi solo quelli]. Quando il composto è giunto a bollore, ho abbassato la fiamma e ho lasciato cuocere a fuoco lento per circa 30 minuti, mescolando spesso. Passata la mezz’oretta il composto nella pentola si presenterà come una confettura. A questo punto l’ho tolto dal fuoco e lasciato raffreddare completamente.

IMG_4432 (2)

Per la frolla uso un metodo per cui molti storceranno il naso, ma io mi ci trovo benissimo. Ho messo in una ciotola il burro e l’ho fatto sciogliere al microonde. Una volta sciolto ho aggiunto lo zucchero, il sale, il pepe e la farina, mescolando energicamente. L’acqua poi va aggiunta a poco a poco, fino a che non otterrete un impasto omogeneo e che non si sbriciola tra le mani. Ora l’impasto va diviso in 2/3 per la base e 1/3 per la decorazione superiore.

Ho steso la pallina più grande su un foglio di carta da forno. Ho lasciato l’impasto spesso circa 1 cm perché a me piacciono le crostate un po’ altine. Ho imburrato e infarinato la tortiera e ci ho adagiato la pasta stesa. Ho poi rifinito i bordi in modo che fossero pari.  Ho steso poi la pallina più piccola sempre su un foglio di carta da forno e ne ho ricavato dei fiorellini (con lo stampino ad espulsione per il cake design), perchè mi sentivo estrosa e le striscioline non rispecchiavano la mia fantasia del momento. La base e i fiorellini vanno poi messe in frigo circa una mezz’oretta a riposare. Nel frattempo ho preparato la glassa sbattendo l’uovo con l’acqua, a cui ho aggiunto anche un cucchiaio di zucchero di canna. Passato il tempo di riposo della base e dei fiorellini, tirate il tutto fuori dal frigo e spennellate i fiorellini con la glassa. Ho versato il ripieno all’interno nella base e decorato con le formine. Infinite ho spennellato anche i bordi con la glassa ed informato in forno già caldo a 190° per circa 50 minuti. Una volta cotto lasciate raffreddare il dolce prima di servirlo, e impiattatelo con un ciuffetto di panna montata.

IMG_4441

Con questa ricetta partecipo a RECAKE 8


You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    elisa
    18 Giugno 2014 at 22:53

    questa re-cake non poteva che essere per il tuo blog!!!
    brava e grazie di aver partecipato!!!

    ciao

  • Reply
    Ci
    19 Giugno 2014 at 8:24

    L’ho trovata perfetta!!!
    Grazie 🙂

    Ciao

  • Reply
    2 Amiche in Cucina
    26 Giugno 2014 at 9:58

    ciao, complimenti per gli ingredienti utilizzati, che di certo hanno dato un tocco in più alla pie, grazie per aver partecipato.
    Miria

    • Reply
      Ci
      26 Giugno 2014 at 16:18

      Di sicuro usare ingredienti a km 0 mi è piaciuto un sacco! Si tratta comunque di valorizzare in modo creativo la propria terra…

      Ciao

    Rispondi a 2 Amiche in Cucina Cancel Reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.